fbpx

Il diritto di vedere è un’estensione del diritto di ascoltare la verità. Vedere ad esempio con i propri occhi le malefatte di qualcuno ci induce a poter migliorare il giudizio che abbiamo di quella determinata persona. Ovvio dunque che il tenere nascosto è la punizione più grave che può ricevere questo chakra. Tale concetto deve essere esteso anche all’impossibilità di vedere per mancanza di facoltà di comprensione. Un ragazzo che non arriva a comprendere il perché delle cose o determinati meccanismi per propria incapacità o per mancanza di competenza, si trova limitato nella sua facoltà di vedere con il risultato di non poter reclamare questo diritto.
Il chakra del terzo occhio è intimamente legato al chakra dell’ombelico in quanto, riuscire a vedere, alimenta il proprio ego che è messo nella condizione di poter controllare ciò che ci accade intorno. Non solo. Trovandosi nella condizione di non riuscire a vedere potrebbe sorgere il demone della vergogna dovuto all’impossibilità di controllo e dunque percepito come incapacità propria di poter controllare.
Coincidendo lo sviluppo di questo chakra con l’adolescenza, dove abbiamo visto che il ragazzo è in piena esplosività energetica, le reazioni alla mancanza di questo diritto possono essere estremamente forti.
Come già asserito precedentemente, il chakra del terzo occhio pretende di fare esperienza. Ciò significa che se il ragazzo si innamora o semplicemente crede di innamorarsi e non vede ricambiato questo sentimento, gli effetti distruttivi della mancata esperienza risultano amplificati.

vedere

Leonardo ha 16 anni e ha incontrato Gaia, sua coetanea, in un giorno piovoso di settembre al compleanno di un loro amico in comune. Gaia è una ragazza molto aperta caratterialmente e sempre sorridente. Dopo una giornata di chiacchiere e risate, Leonardo si è preso letteralmente una cotta nei suoi confronti. La spigliatezza di Gaia ha confuso Leonardo che ha interpretato quella sua disponibilità a parlare e scherzare con lui come un interesse più profondo verso la sua persona.

Nei giorni successivi Leonardo ha continuato a vedere Gaia inserendosi nel gruppo dei suoi amici. Purtroppo però, Leonardo ha scoperto che Gaia volge il suo interesse a un rapporto sentimentale verso un altro appartenente del gruppo. Inizialmente Leonardo prova a farsi notare da lei dimostrando la sua disponibilità ad ascoltarla, a farla sfogare, facendosi trovare sempre presente e cercando di prevenire le sue richieste. Tutto questo suo darsi da fare è interpretato da Gaia inizialmente come lo stringersi di una buona amicizia. Tuttavia, con l’andare dei giorni, Gaia si accorge dell’interesse diverso di Leonardo e, per non portarlo a farsi false illusioni, comincia a prendere delle distanze.

Leonardo si è accorto del suo cambiamento e comincia a sentirsi respinto. Non solo non riesce a far mutare l’interesse di Gaia nei suoi confronti ma adesso sente addirittura di essere respinto.

Leonardo ormai non fa altro che pensare a lei e le sue giornate passano a immaginare come lui riuscirebbe a renderla felice, come con lui Gaia si potrebbe sentire al sicuro e, rivivendo ogni istante passato con lei, cogliendone la dolcezza nei ricordi.

Il perdurare della fase di stallo rende nervoso Leonardo tanto che, alla prima possibilità creatasi in una semplice discussione, sbotta facendo una scenata sopra le righe.

In un attimo dunque Leonardo si trova ancora più lontano da Gaia di quanto lo fosse mai stato.

Che cosa è successo a Leonardo?…

Vuoi ricevere gratuitamente l’estratto dal libro INSIDE “Sviluppo del chakra delle radici? Clicca qui

Facebook Comments Box

Commenti