Inside > 5 elementi > Meridiani Accoppiati: Vescica – Rene e aspetti psicologici

Meridiani Accoppiati: Vescica – Rene e aspetti psicologici

Il Qi proveniente dal meridiano Intestino Tenue che è di polarità Yang entra adesso nella nuova coppia di meridiani iniziando, ovviamente, dal meridiano altrettanto Yang della Vescica.

Prima però di entrare nel merito delle caratteristiche di questo canale, dobbiamo necessariamente parlare dei liquidi.

Quando parliamo di fluidi corporei, possiamo subito fare una distinzione. Ci sono liquidi che non prendono contatto con l’esterno o meglio, sarebbe bene che ciò non accadesse, come ad esempio il liquido cerebrospinale e il sangue. Non confondiamoci pensando alle mestruazioni che portano il sangue a prendere contatto con l’esterno in quanto ciò è dovuto allo sfaldamento dell’endometrio e, seppur questo sia un processo naturale, non è da considerarsi come attività propria del sangue.

Come dicevo dunque esistono liquidi interni quali quelli appena citati, e liquidi che invece potremmo definire esterni, quali appunto l’urina o anche il sudore.

Nel caso di Vescica e Reni, i liquidi di cui parlare in prima battuta sono ovviamente sangue e urina.

Il Sangue, nella MTC (Medicina Tradizionale Cinese) è detto XUE, ed ha una funzione di nutrimento. Possiamo affermare che il sangue è l’elemento materiale attraverso cui l’energia giunge nell’intero organismo. E’ ovviamente un liquido Yin, vista la sua locazione, ossia l’interno del corpo, e la sua funzione (nutrimento).

L’urina è un liquido che contiene gli scarti del metabolismo che è destinata a essere espulsa. E’ un liquido Yang.

Oggi siamo abituati a fare test dell’urina attraverso macchinari che ne rilevano la composizione. Un tempo questo test era davvero particolare, infatti il medico valutava l’urina non solo tramite l’osservazione, ma anche l’assaggio. Il perché l’urina sia sempre stato stato un mezzo per valutare lo stato del paziente, è perché essa, tramite gli scarti contenuti, dimostra cosa sta avvenendo all’interno del corpo umano. E’ scura? E’ chiara? E’ maleodorante? E’ dolce? Insomma, nonostante l’urina sia un prodotto di scarto, essa è un prodotto del nostro organismo e come tale è un prodotto anche della nostra energia.

Meridiano Vescica

La vescica è un organo muscolare cavo dove viene raccolta l’urina prodotta dai reni per poi essere periodicamente espulsa. Fisicamente la vescica si occupa solo di questa funzione ma energeticamente parlando, il ruolo di questo meridiano diventa incredibilmente complesso.

Osservando il decorso del meridiano sul corpo (vedi qui), notiamo come questo canale, giunto sulla colonna vertebrale, si ramifichi in 2 linee parallele. Ciò perché il meridiano Vescica esercita un’influenza diretta sul sistema nervoso autonomo simpatico e parasimpatico. In queste ramificazioni infatti troviamo i punti cosiddetti SHU del dorso, punti di controllo e di intervento su tutti gli organi e visceri del corpo umano.

Tutto quanto appena detto, a mio modo di vedere (mia interpretazione personale), non è difficile a comprendersi se si pensa che questo meridiano, e anche il suo complementare, hanno a che fare prevalentemente con i liquidi corporei che ovviamente sono costituiti d’acqua. L’acqua è alla base della vita dell’essere umano e permea tutto l’essere. La stretta correlazione fra acqua e questo meridiano dunque, gli permette di acquisire un ruolo strategico nelle funzioni del sistema neurovegetativo.

Le manifestazione energetiche della Vescica si esprimono nella nostra capacità di adattarsi e quindi anche di metabolizzare i cambiamenti oltre alla facoltà di rilassamento. Come vedremo, anche queste caratteristiche sono tipiche dell’acqua.

Inside-banner >>> Guarda i commenti dei lettori <<<

Meridiano Rene

I reni sono organi che si occupano di filtrare i prodotti di scarto del metabolismo dal sangue per passarli alla vescica affinché vengano espulsi. Hanno quindi la funzione di depurare il sangue e controllare il bilancio idro-salino nell’organismo.

I reni nella visione orientale sono collegati alle ghiandole surrenali che sono poste su di loro come un fossero un cappello. Queste ghiandole secernono gli ormoni utili al sistema immunitario oltre che a agli aspetti collegati alla sfera sessuale. Da qui il collegamento anche con i testicoli nell’uomo e le ovaie nelle donne.

Il meridiano del rene è anche collegato alle ossa e il midollo. Da qui possiamo capire perché la sua attività influisce nella memoria e un suo disequilibrio può manifestarsi tramite dolori alla schiena. Il midollo infatti è il “mezzo di comunicazione” fra testa e spina dorsale.

E’ indubbio che i reni hanno a che fare con i liquidi interni e la sua azione sul sangue ci rende subito l’idea di come la sua funzione sia collegata all’intero sistema. Possiamo quindi affermare che il nostro stato di benessere, la nostra vitalità oppure la nostra stanchezza siano riflessi della condizione di questo meridiano.

In definitiva il meridiano Rene si occupa di filtrare le energie e ripulirle. Il suo attento lavoro permette all’essere umano di continuare a godere di energia pulita che viene distribuita all’intero sistema. Attraverso il Maestro del Cuore che vedremo più avanti nei vari articoli, giunge ovviamente anche al cervello. Questo si traduce in un pensiero forte, attento, razionale.

Aspetti psicologici dei due meridiani

La coppia di meridiani Vescica – Rene appartiene al movimento acqua.

Dal libro Inside: “L’acqua è l’elemento dominante della vita. Grazie all’acqua esistono tutti gli esseri viventi, il corpo è principalmente costituito da acqua ed è sempre grazie a essa che tutto entra in comunicazione. La parola Feng Shui, antica arte taoista, significa letteralmente Vento e Acqua, le quali insieme mettono in comunicazione il tutto.” 

L’acqua ha la particolarità di raggiungere qualunque cosa fin quando non si presenti un ostacolo impermeabile. E’ un elemento potente in quanto si adatta, non possiede una forma se non quella in cui viene contenuta.

L’acqua domina il fuoco ed è quindi in grado di tenere a bada gli eccessi, i colpi di testa. Quando questo movimento è in equilibrio trasmette pacatezza, riflessività, conoscenza e profondità.

A mettere in difficoltà le caratteristiche di questo movimento c’è la paura e il timore.

Il meridiano Vescica in equilibrio, permette di valutare obiettivamente le situazioni e le esperienze, consentendo un’integrazione dell’informazione corretta. Essendo un meridiano Yang, esso è associato all’emozione della paura.

Dal libro Inside: “… In questo caso la paura si intende in ogni sua forma. Oltre la paura di morire fisicamente, si parla di paura di non farcela nelle cose che dobbiamo fare, paura di non riuscire, paura di perdere e così via. La paura è fornita di un potenziale energetico fortissimo quanto lo ha questo meridiano. Basta provarne un poco per dimenticare tutto il resto, per attivare la massima difesa possibile e perdere il controllo della situazione.”

Nel meridiano Rene prende forma la volontà del corpo. Grazie a esso diveniamo caparbi, costanti, in grado di affrontare gli ostacoli e superarli. E’ un meridiano Yin e per questo è legato al sentimento del timore.

Un’altro estratto: “Il timore è una forma di paura costante. Possiamo avere timore dell’acqua, del futuro o delle persone stesse. Il timore è lo stato d’animo in cui la persona pensa che possa verificarsi qualcosa di dannoso a cui vorrebbe sottrarsi. Questo stato ci tiene sulle spine e nel tempo, se non affrontato, può solo peggiorare.”

Concludendo, la coppia di meridiani Vescica – Rene ci consente di affrontare la vita con obiettività, con dinamismo e carattere.

“Coraggio e volontà nascono dal nostro modo di guardare il mondo. O siamo in mano a lui, o ne siamo parte!”

Giovanni Amerighi

Ti è piaciuto l’articolo. Lascia una tua opinione!

Ricorda che è possibile scaricare un contenuto gratuito estratto dai due seguenti libri:

ANATOMIA ENERGETICA – L’uomo e il Campo Energetico: Definizione di IO

INSIDE – Esplorazione del Campo Energetico attraverso Emozioni e Sentimenti: Il 1° ciclo di sviluppo del chakra delle radici

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *